Il repertorio qui eseguito è particolarmente rappresentativo al riguardo in quanto, a cavallo tra Sette e Ottocento si diffusero in Europa nuove consuetudini musicali, in particolare nel repertorio da camera, favorite dal crescente ruolo assunto da un nuovo genere di appassionati appartenenti al ceto ascendente della borghesia, e dunque col favore anche di fattori socio-economici.